ARTICOLO SULLA MEDICINA

Home#Ultime notizie - I ricordi si possono cancellare, ma le emozioni restano


Osservando un malato di Alzheimer, ciò che viene subito da pensare è che si sia dimenticato tutto della sua vita. In parte è vero, in quanto i pazienti affetti da questa e da altre malattie neurologiche dimenticano facilmente gli avvenimenti e i particolari anche se accaduti pochi minuti prima, ma non è del tutto vero che non ricordano nulla. Se infatti hanno provato un'emozione, positiva o negativa che sia, se la ricorderanno.

E' quanto affermano Justin Feinstein e Dan Tranel, ricercatori dell'Università dell'Iowa, i quali hanno osservato questo processo piuttosto singolare che avviene nella mente umana. Ultimamente sono molte le case farmaceutiche che stanno testando pillole miracolose per cancellare i brutti ricordi, ma secondi i ricercatori americani tutto potrebbe essere inutile se alla fine l'emozione che quel ricordo cancellato ha prodotto rimane ancorata nel nostro cervello.

Fonte: Notizia completa sulla medicina

news di Arquen del 04/10/2013.
Etichette: medicina, salute, malattie, farmaci
Notizia interessante? Condividila su facebook, twitter e google+
oppure seguici su facebook, twitter e google+

1 di 1
Pubblicità | L'informazione di qualità - Arquen

Pubblicità

Spazi offerti

arquen.net offre la possibilità di segnalare la Tua azienda, la Tua attività, i Tuoi prodotti o i Tuoi servizi. Il portale comprende 20 blog di nano-publishing.

Segnalazione

Nel portale è possibile segnalare siti, attività, prodotti e servizi di sport, telefonia, social network, cinema, economia, videogames, gossip, moda, motori, politica, tv, turismo e tanto altro ancora.

Posizionamento

Lo spazio per l'inserimento di banners, links e testi sarà deciso assieme, quindi le pagine del portale possono adattarsi al messaggio da offrire.

Maggiori informazioni

Attualmente il portale genera circa 4000 accessi unici giornalieri e circa 100mila visualizzazioni di pagina mensili.

Per le Tue segnalazioni contattami.

ARCHIVIO SULLA MEDICINA